Gioco d’azzardo patologico, lo psicologo ci spiega come riconoscerne i sintomi

Gioco d’azzardo patologico o Ludopatia, come riconoscere i sintomi, la parola all’esperto

 

Il gioco d’azzardo patologico (ludopatia)

è un disturbo classificato come “dipendenza comportamentale

(Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali).

gioco d'azzardo patologico modelli di cambiamento

Quali sono i sintomi tipici di un giocatore d’azzardo patologico?

Il giocatore è diagnosticato affetto dal gioco d’azzardo patologico (ludopatia) (DSM-IV, 1994) se presenta almeno cinque dei sintomi che seguono:

Ha commesso azioni illegali come falsificazione, frode, furto o appropriazione indebita per finanziare il gioco d’azzardo

Mente alla propria famiglia, al terapeuta, o ad altri per occultare l’entità del coinvolgimento nel gioco d’azzardo

Dopo aver perso al gioco, spesso torna un altro giorno per giocare ancora, rincorrendo le proprie perdite;

Gioca d’azzardo per sfuggire problemi o per alleviare un umore disforico,

sentimenti di impotenza, colpa, ansia, depressione;

È irrequieto e irritabile quando tenta di ridurre o interrompere il gioco d’azzardo;

Tenta di ridurre, controllare o interrompere il gioco d’azzardo, ma senza successo;

Ha bisogno di giocare somme di denaro sempre maggiori

per raggiungere lo stato di eccitazione desiderato;

È assorbito dal gioco,

ad esempio è continuamente intento a rivivere esperienze trascorse di gioco,

a pianificare la prossima impresa di gioco, a escogitare modi per procurarsi denaro per giocare;

Ha messo a repentaglio o perso una relazione significativa,

il lavoro, oppure opportunità scolastiche o di carriera per il gioco d’azzardo;

Fa affidamento sugli altri per reperire denaro

per alleviare la situazione economica difficile causata dal gioco,

detta anche “operazione di salvataggio”.

 

Quali sono le cause della ludopatia?

 

Si tratta di un problema derivante da molti fattori, di tipo biologico, psicologico, sociale e contestuale.

Fattore Biologico:

gli studi hanno rilevato un problema a livello della corteccia prefrontale ventro-mediale

con conseguente disturbo del controllo degli impulsi e dei processi decisionali.

Inoltre vi è un deficit di codifica per i recettori dopaminergici con conseguente problema di dipendenza.

Fattore Psicologico:

gli studi hanno evidenziato come le persone sofferenti di ludopatia

attuino a livello del pensiero dei delle “distorsioni cognitive”, quali il Pensiero magico e l’Illusione di controllo

modelli di cambiamento

A livello psicologico non c’è da tralasciare l’aspetto anche emozionale.

Molte persone con problemi di  gioco d’azzardo patologico soffrono anche di

problematiche di ansia e di depressione già prima del disturbo di ludopatia.

disturbo della personalità

Un altro fattore molto importante è il contesto:

gioco d'azzardo patologico fattori di rischio modelli di cambiamento
Come si interviene nella terapia per il gioco d’azzardo patologico?

 

Io e i colleghi di Modelli di Cambiamento trattiamo il problema basandoci su

Strategie di tipo cognitivo comportamentale

  • Tecniche di tipo ipnotico.

1. Colloquio anamnestico di indagine sul problema e sulle relazioni della persona sofferente di ludopatia.

A seconda della cronicità del problema e della motivazione del cliente il terapeuta deciderà se prendere in carico il paziente.

2. Lavoro sui pensieri disfunzionali legati al disturbo e individuazione (o creazione) di nuove abitudini positive che possano sostituire il comportamento patologico.

E’ inoltre  basilare aiutare il cliente a trovare delle nuove modalità per reagire agli affetti dolorosi o di vuoto spesso presenti in queste persone.

Attraverso l’ipnosi è possibile far sperimentare alla persona nuove modalità di  gestione degli affetti dolorosi e quindi motivare maggiormente la persona al cambiamento.

 

Dott. Matteo De Tomi