L’ipnosi può aiutare a superare fobie e paure?

Molto spesso chi soffre di fobie ed ossessioni non riesce a spiegare il motivo della paura irrazionale che avverte davanti a quello che il suo cervello interpreta come pericolo, una paura così intensa e reale da scatenare disturbi di ansia e panico. Di solito l’apprendimento delle reazioni fobiche è legato a situazioni e motivazioni che hanno sede nell’inconscio e parlarne a livello cosciente può dare una sensazione di sostegno, ma non è efficace e risolutivo in termini di cambiamento (sapere che si ha paura dei serpenti non diminuisce la paura dei serpenti). Lavorare quindi a livello inconscio attraverso  la terapia ipnotica, risulta essere lo strumento più adatto ad identificare il vero fattore scatenante per andare poi a riequilibrare quel senso di instabilità interiore che viene avvertito, riportando così la persona alla sua normale serenità.

L’ipnosi consente quindi di andare oltre al sintomo per scovare le cause psicologiche profonde/incoscie che stanno alla base di un comportamento che si verifica doloroso e debilitante per il paziente.