Imparare a stare da soli, ogni tanto

imparare a stare da soli modelli di cambiamento

Le relazioni sono indispensabili

Prima di parlare di come imparare stare da soli è importante ribadire che le relazioni  sono e restano sempre un fatto importantissimo nella vita dell’uomo. Le interazioni sociali ci permettono di vivere più a lungo, più sani e soprattutto più felici. A dire il vero perdere il contatto con le persone a noi più importanti non solo ci priva di una grande gioia ma risulta dannoso per la nostra salute tanto quanto lo sono il fumo l’obesità se non di più*.

Stare da soli insomma è importante, soprattutto in un mondo iperconnesso come il nostro, ma non può essere la nostra unica scelta.

Trovare un momento per restare soli con noi stessi ci permette di toglierci senza provare vergogna la “maschera” che abbiamo indossato  tutto il giorno in ufficio o al lavoro e di sentirci liberi di pensare per un po’ a chi siamo veramente, quali sono i nostri gusti e cosa vorremo fare ora che siamo finalmente soli. In realtà imparare a stare da soli e cogliere appieno questi momenti è la chiave per la nostra felicità perché è proprio adesso che entriamo veramente in contatto con le nostre aspettative e desideri che ci guidano nella vita di tutti i giorni, per dirla con una metafora stiamo rispolverando la nostra bussola interiore. Staccare la spina e schiarirci un po le idee ci restituirà le energie perse durante il giorno e la prossima volta ci farà ripartire con una marcia in più, specie se le occasioni di svago sono venute a mancare nell’ultimo periodo.

Che cosa fare?

La scelta è soltanto vostra. Potete essere creativi e dedicarvi a qualche forma di arte che vi appassiona come attività fine a se stessa. Oppure potete prendervi semplicemente un momento di relax per leggere qualcosa o fare un bagno caldo, oppure viaggiare se ne avete il tempo. La cosa importante è che sia una cosa che veramente vi piace e che vi faccia stare bene, ricordate che in questo momento non ci sarà nessuno a giudicarvi o a mettervi fretta.

Il mio consiglio? Prendetevi un momento per voi stessi e per imparare a conoscervi meglio

Le persone che hanno fatto tesoro di questi momenti sanno trovare in essi un’enorme sensazione di appagamento. E non si tratta necessariamente di persone “solitarie”, anzi. Tra loro vi sono molti individui capaci di stringere numerose e importanti relazioni i quali però non hanno mai dimenticato l’importanza della solitudine. Questo è il punto della questione: stare da soli deve essere una nostra scelta e non una costrizione

*Holt-Lunstad, Smith & Layton 2010