Terapia degli attacchi di panico

Cos’é un attacco di panico?

L’attacco di panico è una sensazione improvvisa d’ansia che arriva in maniera inaspettata e che può colpire una persona durante un momento qualsiasi della sua giornata. I sintomi che accompagnano questa reazione sono solitamente: tachicardia, difficoltà respiratorie, senso di svenimento ed altri sintomi fisici che possono variare da persona a persona (ad es.: vertigine, problemi intestinali, aumento della sudorazione, ecc…). La persona colpita dall’attacco di panico viene assalita dalla paura di impazzire o di morire e spesso si instaura il timore (o ansia anticipatoria) di poter avere un altro attacco improvviso o collegato alla medesima situazione in cui si ha avuto il primo (ad es.: ogni volta che ci si trova in autobus o in auto o in un luogo affollato). Spesso infatti il panico si “aggancia” ad una situazione specifica che la persona tende sistematicamente ad evitare. Contrariamente al disturbo d’ansia generalizzata (vedi anche la pagina Terapia dei disturbi d’ansia) in cui l’ansia è costante per buona parte della giornata ma raggiunge difficilmente picchi elevati, nell’attacco di panico la reazione è improvvisa e molto più forte.

Per fare un esempio possiamo dire che l’attacco di panico è molto simile al Vesuvio: un vulcano che può rimanere fermo per secoli ma accumula gas e lava finché ad un certo punto esplode, mentre l’ansia generalizzata è più simile all’Etna che erutta la lava in modo progressivo ma continuo.

Terapia degli attacchi di panicoTerapia degli attacchi di panico

Come si curano gli attacchi di panico?

Tutti i protocolli internazionali suggeriscono l’associazione tra una corretta terapia farmacologica e la psicoterapia. Gli approcci psicoterapeutici che hanno sviluppato tecniche efficaci nella terapia degli attacchi di panico sono quelli cognitivo comportamentali e le ricerche internazionali hanno messo in evidenza che l’associazione tra l’ipnosi e la terapia cognitivo comportamentale risulta essere estremamente efficace in casi come questi.

Gli psicologi psicoterapeuti dello studio Modelli di Cambiamento utilizzano questi approcci con i seguenti scopi:

  1. Abbassare il livello dell’ansia e l’impatto degli attacchi di panico attraverso tecniche cosiddette di desensibilizzazione
  2. Aiutare la persona a rivivere, in ipnosi, i momenti di pancio con risorse positive fatte emergere e sviluppate attraverso l’ipnosi Ericksoniana. Questo aiuta la persona ad aggiornare vecchi schemi mentali ed a crearne di nuovi che fanno sì che situazioni, in cui prima si provava il panico, vengano vissute con emozioni positive o neutre nella realtà
  3. Orientare la persona al futuro con risorse positive di modo che le situazioni in cui si temeva di avere il panico non vengano più vissute con angoscia e non vengano, quindi, più evitate