Psicoterapia individuale

Psicoterapia individuale

Individuo, relazioni, risorse

L’obiettivo della psicoterapia è il cambiamento. Quando stiamo male è perché vogliamo cambiare, ma non ci riusciamo e come diceva Milton Erickson, l’obiettivo della terapia “consiste nel portare la persona a fare qualcosa che vuole fare ma che è solito non fare”.

Quando una persona ricorre allo psicoterapeuta chiede di eliminare una serie di sintomi quindi di cambiare qualcosa, il sintomo appunto, che la fa stare male. Il sintomo è importante, ci segnala che nella persona è avvenuto qualcosa che non la fa più star bene; questi  vuole star meglio ma non ci riesce.

La psicoterapia Ericksoniana ha lo scopo di far sviluppare alla persona le risorse necessarie per affrontare il suo problema e allo stesso tempo di “allenare” la persona al cambiamento per poter star meglio.

Perché il nome “Modelli di Cambiamento”?

Perché esistono vari modelli per raggiungere il cambiamento. Nel nostro studio utilizziamo due modelli relativamente recenti e validati da studi scientifici: l’ipnosi Ericksoniana e la terapia sistemico – relazionale, due insiemi di teorie e pratiche che si sono dimostrate utili per eliminare i sintomi e far vivere meglio le persone.

In questo tipo di terapia l’attenzione del terapeuta è centrata su più livelli; sono presi in esame sia la persona, sia le relazioni che fanno parte della sua vita nei diversi contesti in cui agisce e comunica. Questo perché non nasciamo tabula rasa, ci formiamo continuamente in seguito a continui apprendimenti che vengono influenzati anche da famiglia, coetanei, insegnanti, ecc…, perché siamo da sempre in relazione.

Noi pensiamo sia importante sottolineare che la personalità dell’individuo si costruisce dalle relazioni che ha vissuto (famiglia di origine e/o altre persone vicine importanti) e che tuttora intrattiene (partner, famiglia, amici, colleghi).

Tutti noi siamo condizionati da vecchi apprendimenti, alcuni dei quali una volta potevano anche andare bene, ma ora ci fanno star male. Molti dei nostri pazienti si chiedono:

“Quando è che ho iniziato a comportarmi così?”,  “Come posso comportarmi diversamente?”, “Come mai mi faccio trattare così?”, “Cosa succederebbe se agissi diversamente?”. 

Attraverso l’ipnosi Ericksoniana é possibile eliminare il sintomo ed aiutare il paziente ad “aggiornare” vecchie idee, produrne di nuove e, sulla base di questo, iniziare a comportarsi in modo differente e più adeguato alla situazione che sta vivendo.